TUTTO FORUM
http://zampto.x10.mx
venite qui
Cosa Aspetti?
Connettiti oppure Registrati :


Un forum dove troverete tutto
 
IndicePORTALEGalleriaFAQLista UtentiRegistratiAccediRadio in Costruzione

 

SECONDA DOMENICA IN TENDOPOLI, TERRA TREMA .

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Autore Messaggio
sam132
Amministratore Tecnico
Amministratore Tecnico
avatar

Maschile
Età : 20 Numero di messaggi : 158 Località : Occupazione/Hobby : Umore :
Foglio Di Personaggio
Rispetto Dele Regole:
50/50  (50/50)
Soldi € : 1587

MessaggioTitolo: SECONDA DOMENICA IN TENDOPOLI, TERRA TREMA .   Dom Apr 19, 2009 12:30 pm

SECONDA DOMENICA IN TENDOPOLI, TERRA TREMA ANCORA





L'AQUILA
- Seconda domenica di post-sisma nelle tendopoli dell'Aquila dove la
terra ancora trema e dove non hanno pero' sosta il lavoro dei
soccorritori e l'inchiesta giudiziaria sulle responsabilita' dei
crolli. Dopo la domenica di Pasqua anche questa sara' una giornata con
la celebrazione di messe tra gli sfollati. Il rettore della basilica di
San Bernardino, resa inagibile dal sisma, la celebrera' al palasport di
Pescara, la citta' dove hanno trovato rifugio molte delle persone
rimaste senza casa.

Ieri sono state ancora registrate diverse
scosse, la piu' forte di magnitudo 3.8, nella giornata della settima
visita del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi in Abruzzo,
durante la quale ha assicurato che le case distrutte o lesionate
saranno ricostruite al 100% e che non ci saranno nuove tasse per
finanziare gli interventi.

Ma e' stata anche la giornata in cui
e' giunto il richiamo di Napolitano a riflettere su quanto ''abbiano
contribuito alla gravita' del danno umano e del dolore umano
comportamenti di disprezzo delle regole''.

L'inchiesta della
magistratura per l'accertamento delle eventuali responsabilita'
dell'accaduto ha segnato nuovi passi avanti: nuovi sequestri, tra cui
quello del Convitto Nazionale, ma anche di documenti, come il
telegramma con il quale il sindaco dell'Aquila chiedeva, cinque giorni
prima del terremoto, lo stato di emergenza in relazione agli eventi
sismici che continuavano a ripetersi.

Soprattutto e' stato il
giorno nel quale sono state raccolte denunce e deposizioni di scampati
ai crolli, come i ragazzi della casa dello studente che hanno
confermato la presenza di crepe e le rassicurazioni di un tecnico circa
il fatto che era tutto a posto. Proprio all'inchiesta si e' riferito
Berlusconi chiedendo che si faccia, ma senza frenare la ricostruzione.
Un'affermazione alla quale ha reagito il procuratore Adriano Rossini
dicendo che gli accertamenti non sono una perdita di tempo, ma che ha
suscitato anche le critiche dell'opposizione che ha letto nelle parole
del premier un attacco alla magistratura.

FERMATO A L'AQUILA PRESUNTO SCIACALLO
La
squadra volante della Questura dell'Aquila ha fermato un presunto
sciacallo, sorpreso poco dopo essere uscito da una abitazione
terremotata e per giunta sottoposta a sequestro, con delle grondaie di
rame. L'abitazione, alla periferia della citta', e' stata sequestrata
nei giorni scorsi dalla Procura perche' all'interno vi e' morta una
persona ed e' stato ritenuto necessario salvaguardare la scena e lo
stato dei fatti.

Nell'abitazione dell'uomo, successivamente,
e' stato trovato del materiale che la polizia ritiene possa provenire
da alti furti in abitazioni disabitate perche' lesionate dal sisma. Il
presunto sciacallo e' stato condotto ad Avezzano e poi nel carcere di
Teramo in attesa della convalida del fermo da parte del magistrato.

NAPOLITANO: DANNO GRAVE PER DISPREZZO REGOLE
"Quando
oggi pensiamo e soffriamo per le vittime e per i danni provocati dal
terremoto in Abruzzo non possiamo non ritenere che anche qui abbiano
contato in modo pesante e abbiano contribuito alla gravità del danno
umano e del dolore umano comportamenti di disprezzo delle regole,
disprezzo dell'interesse generale e dell'interesse dei cittadini". Lo
ha affermato il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano,
ricevendo nella Tenuta di Castelporziano una delegazione delle famiglie
francescane.

Il capo dello Stato, rivolgendosi ai Francescani,
si è chiesto: "Non sono stati forse questi fenomeni e questi
comportamenti" legati "a un indubbio e allarmante decadimento di valori
spirituali, umani e morali" a rappresentare "una delle cause della
crisi che oggi affligge le nostre economie e le nostre società?".
"Parlo di comportamenti dettati da avidità, dalla sete di ricchezza e
di potere, dal disprezzo dell'interesse generale e dall'ignoranza di
valori elementari di giustizia e di solidarietà ". "E perfino - ha
sottolineato Napolitano - quando oggi pensiamo all'Abruzzo e soffriamo
per le vittime e per i danni provocati dal terremoto, certamente un
evento naturale e imprevedibile, non possiamo non ritenere che anche
qui abbiano contato in modo pesante e abbiano contribuito alla gravità
del danno umano e del dolore questi comportamenti di disprezzo delle
regole, disprezzo dell'interesse generale e dell'interesse dei
cittadini".
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Boss
Amministratore Generale
Amministratore Generale
avatar

Maschile
Età : 20 Numero di messaggi : 624 Località : Reggio Emilia Occupazione/Hobby : Gestire siti Web, Coltivare Piante. Umore : Ma che te ne fraga del mio umore?
Foglio Di Personaggio
Rispetto Dele Regole:
50/50  (50/50)
Soldi € : 2500

MessaggioTitolo: Re: SECONDA DOMENICA IN TENDOPOLI, TERRA TREMA .   Lun Apr 20, 2009 6:10 pm

Sto terremoto non Finisce proprio...!!!
_________________
@]##Ciao#@]# Il BoSs RiSpOnDe e AiUtA e AmmInnIstRa e...BaNnA




Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://zampto.altervista.org/forum/

SECONDA DOMENICA IN TENDOPOLI, TERRA TREMA .

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum: Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
TUTTO FORUM :: Parliamo Di... :: News -